Antonio Ligabue a Ferrara

A Palazzo dei Diamanti fino all'11 Aprile 2021

Antonio Ligabue a Ferrara

A partire da 10€

Palazzo dei Diamanti celebra con una retrospettiva antologica, la vicenda umana e creativa di Antonio Ligabue.

La vita di Ligabue è un vero e proprio romanzo. Un’esistenza dominata da povertà, solitudine, emarginazione, riscattata da uno sconfinato amore per la pittura. Nato nel 1899 a Zurigo, dopo un’infanzia e un’adolescenza difficili, viene espulso dalla Svizzera e giunge nel 1919 a Gualtieri, in provincia di Reggio Emilia, patria del padre adottivo. Nella cittadina della Bassa padana la sua vita resta durissima, segnata da ostilità, incomprensioni e ricoveri negli ospedali psichiatrici. Nel 1928 incontra l’artista Renato Marino Mazzacurati, che, riconoscendo il suo naturale talento, lo aiuta materialmente e lo incoraggia a praticare il mestiere.

LigabueGeniale e visionario, “Toni al mat” – il matto, così veniva chiamato – trova nella pratica artistica quel “luogo sicuro” che non ha mai avuto, uno spazio, fisico e mentale, per trasformare le difficoltà in opportunità e per dar voce ai suoi pensieri. Lo sottolinea Vittorio Sgarbi – curatore della mostra assieme a Marzio Dall’Acqua – secondo il quale: «È l’arte, come era avvenuto per Van Gogh, a concedere il riscatto di una condizione che lo spietato pragmatismo della società borghese continuava a ritenere una malattia da rigettare in toto».

La consacrazione del pittore a livello nazionale arriverà nel 1961 quando, grazie a Mazzacurati e a Giancarlo Vigorelli, ha la possibilità di esporre alcuni suoi dipinti alla Galleria La Barcaccia di Roma. Dopo questa personale, susciterà sempre più l’ammirazione di collezionisti, critici e storici dell’arte, entrando nel novero dei grandi artisti italiani del Novecento.

La retrospettiva di Palazzo dei Diamanti documenta l’intera carriera di Ligabue e offre la l’opportunità di (ri)scoprire tratti e colori di un artista che resiste a etichette e a categorie troppo rigide per esprimere, come pochi, la forza naturale e istintiva del suo furore creativo.
Il suo fantastico e coinvolgente vocabolario figurativo si svelerà attraverso 100 opere, tra dipinti, sculture e disegni, alcune mai esposte sinora: dai celebri e intensi autoritratti, in cui Ligabue annota i tratti essenziali della propria personalità, alle scene ambientate in Svizzera, nostalgiche memorie dell’infanzia; dai ritratti alle nature morte, dai paesaggi agresti, alle scene di caccia e alle tormente di neve; dagli animali domestici del primo periodo, alle tigri dalle fauci spalancate, i leoni mostruosi, i serpenti, i rapaci che ghermiscono la preda o lottano per la sopravvivenza: una vera e propria giungla che l’artista immagina con allucinata fantasia fra i boschi del Po.

Richiedici voli + soggiorno in città ed ingressi per la mostra per individuali e gruppi

Hotel a Ferrara

Hotel Touring

Hotel Touring 3* 3 notti soggiorno in trattamento di solo pernottamento a partire da € 132

Prenota hotel Vedi altre soluzioni

Hotel Nazionale

Hotel Nazionale 3* 3 notti soggiorno in trattamento di camera e colazione a partire da € 123

Prenota hotel Vedi altre soluzioni

Mercure Ferrara Hotel

Hotel Trevi Collection 4* 3 notti soggiorno in trattamento di solo pernottamento a partire da € 114

Prenota hotel Vedi altre soluzioni


Visitare Ferrara: la prima città moderna d'Europa
Ferrara Nel cuore della bassa pianura emiliana, in Emilia-Romagna, si trova la città di Ferrara, una splendida cittadina bagnata dal Po di Volano, centro di grande fascino e arte, grazie al prestigioso lavoro fatto dalla famiglia degli Este che trasformò questo centro in un importante luogo di ritrovo di artisti e intellettuali, non solo italiani ma bensì di tutta Europa. Ferrara vanta un titolo senza dubbio prestigioso: viene definita dagli studiosi la prima città moderna di tutto il Vecchio Continente. Questa fama è legata a un importante progetto urbanistico di pianificazione e regolamentazione degli spazi messo in atto nel Rinascimento a opera di Ercole I d'Este (e per questo chiamato Addizione Erculea) che trasformò l'intero assetto cittadino, realizzando una nuova parte della città chiamata Aria Nuova.

Oggi tutti i fasti e i lussi che la città possedeva quando era la capitale della signoria Estense sono ancora visibili. Si tratta di una città che ha saputo attirare nomi celebri, come quelli di Ludovico Ariosto, Torquato Tasso, Piero della Francesca, Pisanello, Andrea Mantegna, Jacopo e Giovanni Bellini, Petrarca, Guarino da Verona. Appare agli occhi del visitatore un piccolo gioiello, non a caso incluso nei beni patrimonio dell'Umanità dall'Unesco.
vedi la guida di Ferrara

Banner TraveltoolCerca altre offerte volo + hotel qui
Potrai creare il tuo pacchetto vacanze, dall'hotel al volo, aggiungendo altri servizi quali i transfer, una visita ad un museo, un'escursione e tanto altro con pochi click e in tutta sicurezza, potendo sempre contare su un'assistenza dedicata h24.


in collaborazione con Traveltool T.O.