Zash Country Boutique Hotel

Una casa, un palmeto, la campagna

Zash Country Boutique Hotel

A partire da 70€

Lasciarsi avvolgere dalla natura, da suoni primordiali e profondi, da odori densi e sfuggenti, significa allontanarsi dal quotidiano e tuffarsi in una dimensione di energia positiva.
Zash Country Boutique Hotel
ZASH è la natura profonda di un suono, la sua restituzione verbale, quello dell'aria tra le foglie, dell'irruzione di un gesto nei suoi movimenti fluidi, un suono come i tanti infiniti suoni che solo il vivere in campagna permettere di percepire e godere. Ma soprattutto è riscoprire il tempo di vivere un'altra dimensione, fatta di gesti lenti, odori intensi, visioni inedite e voci misteriose: zash, splash, cucù, crag, ciuf, druum, pluff...

Questo è il mondo Zash, un COUNTRY BOUTIQUE HOTEL, dove i frammenti storici incontrano il gusto contemporaneo, in un progetto "elegantemente silenzioso", per far emergere la fisicità della natura rispettando le tracce del passato.

Una Casa
Dagli anni trenta appartiene alla famiglia Maugeri, quando Giuseppe Maugeri ne acquistò la proprietà da don N’zinu d’Amico. Una casa di vacanze tardive, di fine estate, per via del lavoro di vendemmia.
Il fondo ospitava già un vigneto e un agrumeto, che poi prese il sopravvento quando, negli anni sessanta si abbandonò la coltivazione della vite per esplicitare meglio la vocazione di questo territorio, che a bassa quota e vicino al mare, si esprime meglio nella coltivazione di limoni e agrumi.

Oggi con la realizzazione di Zash, la casa padronale, il palmento e la rinascita del giardino, si ridà vita a quegli spazi “di un tempo” caricandosi di nuove prospettive tutte dedicate agli ospiti.

Zash Country Boutique HotelUn Palmeto
E’ il luogo in cui avveniva la pigiatura dell'uva per produrre il mosto che veniva riposto in grandi vasche. Nell'area etnea ne esistono numerosissime testimonianze.
Il torchio è costituito da una pesante trave pressante ottenuta da un albero di quercia, un controdado con vite femmina ottenuto con legno di castagno, ed una vite senza fine in legno di sorbo, che si avvita nel controdado grazie all'azione delle braccia di 4 uomini. Il movimento della vite permette la pressatura delle vinacce disposte al di sotto della trave e attentamente fasciate con delle fasce ottenute dall'intreccio di materiale vegetale. La torchiatura avveniva secondo una sequenza di fasi successive coordinate dal "mastro di conzo" ed eseguite da una squadra di 4-5 persone i cui compiti erano strettamente definiti da una rigida gerarchia e cadenzate dalle note di un organetto, una festa faticosa ma ricca di emozioni.

Oggi in questo antico palmento rivive quell’autentica memoria che trasuda il sentore dei suoi ritmi, con la dura pietra, le vasche, il torchio, per far sentire agli ospiti il piacere di un altro tempo, ma godendolo attraverso il gusto: infatti ripulito e ripristinato è diventato lo spazio del ristorante e lounge bar.

Zash Country Boutique HotelLa Campagna
Terra di conquiste, clima favorevole e grande diversità del territorio. La Sicilia ha permesso ai popoli che l'hanno conquistata nei secoli di coltivare le piante provenienti dai loro paesi, e spesso con grande successo. Ciò ha fatto della Sicilia un giardino ricco di diversità culturali e naturali. La variabilità del territorio fa si che determinate aree siano fortemente vocate ad una coltura, così è facile vagando per le campagne siciliane, attraversare zone agrumate per chilometri che improvvisamente scompaiono lasciando il posto agli uliveti secolari o ai vigneti terrazzati o fitte aree di ficodindia. Ed è così che da Zash si sintetizza un frammento di quel lungo percorso storico che le dominazioni hanno definito: troviamo gli agrumi la cui coltivazione ci è stata regalata dagli arabi e la cui coltura necessita di sistemi di irrigazione di cui sono stati anche preziosi maestri; ancora oggi troviamo frammenti di vecchie saje e serbatoi da loro costruiti. Le dominazioni greche ci hanno arricchito di ulivi e della vite comprese le architetture rurali a servizio delle attività agricole: i palmenti per la pigiatura dell'uva, i frantoi con grandi macine di pietra per la molitura delle olive.

Così Zash vive dentro questi piccoli mondi agresti e rurali, ne svela bucoliche immagini e ne fa sentire tutto l’odore della sua sfolgorante presenza.

Zash Country Boutique HotelTerritorio
L’incombenza dell’Etna e la trasparenza del mare sono i due forti contrasti che uniscono tutti i micro territori di questo splendido versante della Sicilia. Qui “la terra cambia da palmo a palmo”, come dicono le genti dell’Etna: la nuda sciara lavica convive con coltivazioni intense e spontanee, nei suoli aspri e selvaggi rivivono architetture rurali insieme a poderosi esempi di sovrapposizioni culturali. Gli antichi miti e le varie dominazioni dei greci, romani, arabi, normanni e spagnoli, definiscono un territorio sorprendentemente ricco da scoprire, dove ogni cosa è sintetizzata e reinterpretata. C’è tutto per tutti: si scia sulla neve guardando il mare, si esplorano le nuove strade del vino etneo, si entra dentro i microcosmi naturali dei Nebrodi e della valle dell’Alcantara, si scoprono i piccoli borghi insieme alla vitalità di Catania e Taormina, si vivono le tradizioni folkloristiche e nel frattempo si svela cultura, gastronomia e relax.

Lo staff di Zash sarà a vostra disposizione per personalizzare e definire splendide esperienze legate alla scoperta del territorio.

Camere
4 camere sono distribuite al primo piano dell’antica casa padronale, caratterizzate da alti tetti a volta e godono tutte di enormi finestroni in legno di castagno, che si affacciano sull’Etna da una parte, e sul mar Ionio dall’altra.
Il candore degli ambienti, protagonista assoluto di ogni stanza, voluto per esaltare il paesaggio, è una scelta progettuale che si declina anche sugli arredi, tutti “sartoriali” e site specific, per il massimo comfort degli ospiti.
Doghe in legno di rovere per i pavimenti, grandi lastre di pietra lavica per i rivestimenti, accompagnati da elementi di design contemporaneo, sono le uniche addizioni a questi spazi ricchi di storia.Zash Country Boutique Hotel

Al primo piano dell’antica casa padronale, la Grand Suite gode della splendida vista del mare e del golfo di Taormina, grazie all’ampia terrazza rivestita in pietra bianca con parapetto in vetro. Questa suite di 100 mq include due camere da letto ognuna con bagno. Grandi lastre di pietra lavica "occhio di pernice" incorniciano il camino che caratterizza il living adiacente la sala lettura arredata con morbide chaise longue per una pausa relax. // posti letto: 4 + 3

3 camere si trovano negli spazi che in passato erano dedicati alla conservazione del vino: la cantina. L’azione progettuale è stata compiuta mediante l’inserimento di volumi bianchi che racchiudono al loro interno intime camere da letto, in cui la pulizia delle pareti e dei pavimenti in resina bianca contrasta nettamente con le murature preesistenti realizzate con pietra lavica faccia vista che, abilmente restaurata e illuminata, fa rivivere al visitatore il fascino della storia ma da una prospettiva contemporanea.

3 camere sono completamente immerse nel verde della campagna. Grandi vetrate fanno si che le pareti di queste stanze siano gli alberi degli agrumi circostanti. Un sapore lievemente più rupestre ma molto contemporaneo contraddistingue questi ambienti, dominati da cromie grigie che annunciano la materica presenza della pietra lavica, usata per rivestire dalla vasca da bagno fino alla testata del letto. Un RIFUGIO REMOTO e RAFFINATO.

Zash Country Boutique HotelRistorante
In un luogo intimo e raccolto, dove il tempo si è fermato, si riesce a dare spazio a suoni, odori e sapori della natura. Ed è così che intorno e dentro la vasca, dove un tempo si fermentava il vino, s’inserisce il piccolo e suggestivo ristorante. Questa è la dimensione “SLOW” dei sapori, dello spazio e del tempo, dove lasciarsi trasportare da recondite atmosfere e genuini sapori. In questo scenario lo chef Giuseppe Raciti e il suo staff creano nuove storie culinarie, in quel connubio unico e irreperibile fatto di creatività, tradizione e territorio.

Chef
È una storia intensa quella dello chef Giuseppe Raciti: a 22 anni Capo Partita alla corte del maestro Santin (2 ** Michelin), dopo 1 anno, con Massimo Mantarro (2 ** Michelin) al Principe Cerami di Taormina. Con lui si forma e sotto suo suggerimento, viste le notevoli doti, lo manda all'estero, affinchè professionalità, esperienza e competenze prendano corpo e un respiro internazionale.
Nel 2014 inizia la sua prima esperienza di cucina davvero "sua" come chef di Zash.
La grande professionalità e le notevoli doti tecniche dimostrate in questo ruolo vengono premiate nel 2017 quando gli viene assegnato il titolo di miglior chef emergente under 30 2016 del Sud Italia.

Vini
Situato all’ingresso del palmento, il lounge bar è la sosta ideale per un aperitivo o un cocktail dal Gin Tonic allo Spritz nella migliore tradizione italiana e continentale. Un’atmosfera intima e accogliente, grazie anche a comodi divani, permetterà di sorseggiare una birra, un analcolico o un calice di vino accompagnati da qualche prelibatezza. Inoltre è disponibile una selezione di grandi distillati, dal Rum al Whisky, con alcune pregiate bottiglie della selezione Samaroli, senza dimenticare i classici italiani, la grappa ed il brandy, con etichette di eccellenza.
Infine ampio spazio è dedicato al vino, poichè proprio nei locali di Zash, palmento e cantina, si è fatto per decenni. Oggi qui torna protagonista: questo significa puntare su una carta dei vini aperta a diversi gusti e sensibilità, che ha come base un’accurata selezione dei migliori produttori dell’Etna, il terroir del vino cui Zash appartiene, con i vitigni locali, Nerello mascalese e Carricante al centro dell’attenzione.
Poi la Sicilia tutta intera, da Oriente a Occidente, dal Nero d’Avola al Syrah. Ma amiamo anche il vino di altri meravigliosi territori, quindi non mancheranno etichette importanti d’Italia e Francia dal Barolo al Chianti, dallo Champagne alla Borgogna, senza dimenticare i meravigliosi riesling tedeschi.
Zash Country Boutique Hotel
Spa
Naturalmente...Zash ! Una Spa siciliana per il benessere contemporaneo.
Qui nulla è lasciato al caso: la pietra della piscina è quella lavica dell'Etna, forte e possente. I piedi nudi sfiorano l'acqua e sentono il legno, mentre il caldo tepore degli intimi spazi dell'hammam e della sauna accolgono gli aromi del giardino.
Moderno e arcano si incontrano in un luogo di suggestione, la cantina dove il vino riposava oggi diventa luogo di relax e benessere per il corpo e la mente.
Nella nuova Spa ci siete voi al centro, le nostre attenzioni, i prodotti naturali, le pietre del vulcano e i profumi di zagara.
Poi tutto tace. E resta il piacere di vivere, sempre.

Brochure della Spa


Contattaci per prenotare uno splendido soggiorno tra acqua, cielo e terra o prenotalo cliccando qui .