Leonardo da Vinci a Roma

50 macchine, 20 pitture del genio italiano

Leonardo da Vinci a Roma

A partire da 227€

LeonardoLeonardo da Vinci Experience
Leonardo Da Vinci, il Genio Universale, ha segnato il passaggio dal Medioevo all’Età moderna dando alla luce opere d’arte e progetti che, ancora oggi, nascondono elementi e simboli avvolti nel mistero.
Oggi finalmente in mostra quarantasei invenzioni realizzate su progetto di Leonardo e le fedeli riproduzioni dei dipinti più famosi di sempre in un percorso immersivo e coinvolgente che consentirà al pubblico di vivere una vera e propria esperienza multimediale, tra pittura, meccanica, proiezioni tematiche di approfondimento, ologrammi e audio didattici.

Per la prima volta in Italia la mostra Leonardo Da Vinci Experience presenta una riproduzione a grandezza naturale de l’Ultima Cena, il controverso dipinto al centro del romanzo di Dan Brown Il Codice Da Vinci.

Le riproduzioni delle opere pittoriche di Leonardo Da Vinci sono state realizzate della Bottega Artigiana Tifernate, e sono a tutti gli effetti capolavori riconosciuti e conformi agli standard del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo.
Tra le ventidue Opere in mostra: La Gioconda, la Dama con Ermellino, Ecce Homo e le due versioni della Vergine delle Rocce tutte fedelmente realizzate in scala 1:1 con i materiali originali impiegati dall’artista.
Leonardo Da Vinci Experience, in via della Conciliazione, a pochi passi dalla Basilica di San Pietro, è un’occasione unica per ammirare per la prima volta contemporaneamente le macchine, i dipinti ed il più noto affresco di Leonardo. Video ufficiale della Mostra


LeonardoIl Percorso - Le Sale della Mostra
SALA I° - Sala delle macchine del volo & Ultima cena: La prima sala della mostra Leonardo Da Vinci Experience è dedicata alle macchine del volo. Durante la stesura del Trattato delli Uccelli, Leonardo iniziò a concepire alcune macchine che rendessero possibile il volo umano. Tra queste figurano un prototipo di Deltaplano e la Vite Aerea, progettata per essere costruita in legno, tela di lino e filo di ferro, un vero e proprio antenato dell’elica moderna. Si dice che la vite di Leonardo non volò mai poiché la forza dei quattro uomini che dovevano azionarla ruotando le barre sull’albero non era sufficiente.

Nella stessa sala si può ammirare la riproduzione a grandezza reale del Cenacolo, o L’Ultima Cena, uno dei dipinti più famosi di Leonardo Da Vinci insieme alla Monna Lisa.

Il dipinto originale, conservato a Milano nella chiesa di santa Maria delle Grazie, ha purtroppo subito nei secoli gravi danni causati dall’umidità. Quest’opera infatti, non è stata realizzata come un normale affresco, ma con una tecnica studiata da Leonardo per non essere vincolato alla rapidità dell’esecuzione tipica degli affreschi. L’Ultima Cena resta ancora oggi un dipinto colmo di misteri: alla destra di Gesù siede il Giovanni Battista o Maria Maddalena? A chi appartiene la mano che stringe un pugnale? Che significato ha il gesto della mano di san Pietro?

LeonardoSALA II° - Sala delle macchine da guerra: I Codici Vinciani Arundel e Atlantico contengono numerosi progetti di macchine militari e armi. Si pensi alla rivoluzionaria invenzione del proiettile di forma affusolata, lo stesso che impiegarono gli Inglesi nella battaglia di Waterloo.
Nella seconda sala della mostra Leonardo Da Vinci Experience si possono ammirare alcune tra le macchine belliche più affascinanti realizzate su progetto di Leonardo: la Catapulta, pensata per superare le mura fortificate, la letale Bombarda, l’innovativa Mitragliatrice a Ventaglio con dodici canne disposte a semicerchio che poteva essere alzata e abbassata per regolarne la gittata.

In questa sala vi è anche la Camera degli Specchi: un’ingegnosa cabina dotata di otto pareti a specchio che permette di visualizzare un oggetto nella sua totalità senza doverlo spostare. Provare per credere!

LeonardoSALA III° - Sala della prospettiva: Pittore, scultore, ingegnere, scienziato. Leonardo da Vinci fu la mente più ingegnosa del Rinascimento Italiano. Si pensi che alcuni degli studi di Leonardo anticiparono di diversi secoli le invenzioni più rivoluzionare nel campo della fotografia e della cinematografia.

Nella terza sala della mostra Leonardo Da Vinci Experience si possono ammirare alcune delle intuizioni più brillanti di Leonardo nel campo dell’Ottica e della Musica, materia che egli definì “sorella minore della pittura”. Il Prospettografo ed il Proiettore, che interagiscono con le proprietà e i comportamenti della luce ed il Flauto Doppio, uno tra i più affascinanti strumenti a fiato progettati da Leonardo durante i suoi studi sulla Fisica del Suono.

SALA IV° - Sala dei Principi: Nella quarta sala della Mostra Leonardo Da Vinci Experience l’esperienza arriva al culmine. Quanti oggetti della vita quotidiana esistono grazie al talento del Genio Universale?

La molla, elemento elastico per eccellenza, progettata da Leonardo nel Codice Madrid; lo Studio di Catene e la Bicicletta, il cui progetto fu rinvenuto solo nel 1966 tra due pagine incollate del Codice Atlantico; la Scavatrice da Trincea, progettata per scavare un canale che unisse il fiume Arno al mare; il Guanto Palmato, antenato delle moderne pinne; il Salvagente, il Crick o Martinetto e molto altro ancora.

LeonardoSALA V° - Galleria Pittura: Leonardo Da Vinci Experience offre per la prima volta in assoluto la possibilità di ammirare contemporaneamente la quasi totalità della produzione pittorica del Genio Universale.

La quinta sala della mostra ospita la Galleria della Pittura con ventidue opere: la Vergine delle Rocce nelle sue due versioni, i cui originali si trovano rispettivamente al Louvre e alla National Gallery di Londra; la Dama con l’Ermellino, dipinto con cui Leonardo rivoluzionò la ritrattistica classica grazie all’uso di una posizione innovativa del busto della modella, Cecilia Gallerani; il Ritratto di Dama, noto anche come la Belle Ferronière, opera che dimostra la capacità di Leonardo di raffigurare l’enigma e il mistero nello sguardo laterale del soggetto; il Ritratto di Musico d’ispirazione fiamminga; le due versioni di Madonna dei Fusi e l’Annunciazione, che presenta evidenti errori prospettici quali la sproporzione tra le braccia di Maria voluta da Leonardo in previsione del collocamento “scomodo” dell’opera.

La mostra è una vera e propria esperienza. Mai prima d’ora il pubblico ha avuto l’occasione di contemplare in una sola volta così tante opere di Leonardo. Compresa LA GIOCONDA.

Richiedici voli + soggiorno in città ed ingressi per la mostra per individuali e gruppi

Hotel a Roma

Hotel De Petris

Hotel De Petris 3* volo + 3 notti soggiorno in trattamento di solo pernottamento a partire da € 227

Prenota volo + hotel Vedi altre soluzioni

Hotel Victoria Roma

Hotel Victoria Roma 4* volo + 3 notti soggiorno in trattamento di camera e colazione a partire da € 257

Prenota volo + hotel Vedi altre soluzioni

Hotel Trevi Collection

Hotel Trevi collection 4* volo + 3 notti soggiorno in trattamento di camera e colazione a partire da € 308

Prenota volo + hotel Vedi altre soluzioni

Visitare Roma
Roma: la Culla dela Civiltà Occidentale, è la città con la più alta concentrazione di beni storici e architettonici al mondo; il suo centro storico Romadelimitato dal perimetro delle mura aureliane, sovrapposizione di testimonianze di quasi tre millenni, è espressione del patrimonio storico, artistico e culturale del mondo occidentale europeo e, nel 1980, insieme alle proprietà extraterritoriali della Santa Sede nella città e la basilica di San Paolo fuori le mura, è stato inserito nella lista dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.
Roma, cuore della cristianità cattolica, è l’unica città al mondo ad ospitare al proprio interno uno stato straniero, l’enclave della Città del Vaticano: per tale motivo è spesso definita capitale di due Stati.
Oltre il 16% dei beni culturali mondiali si trova a Roma (il 70% in tutta Italia).

Le aree naturali
Con circa 52.000 ettari di aree agricole, Roma è la città più verde d’Europa.
Oltre alle ville storiche sono presenti numerose altre aree verdi, nonché terreni dedicati all’agricoltura nelle zone più periferiche. Le aree protette coprono complessivamente 40.000 ettari
Roma è il più grande comune agricolo d’Europa, con una superficie agricola di 517 km², circa il 40% della superficie comunale totale.

I simboli
Oltre allo stemma comunale, sono la lupa capitolina, statua bronzea raffigurante la leggendaria lupa che allattò i due gemelli Romolo e Remo; il Colosseo, il più grande anfiteatro del mondo romano, riconosciuto, nel 2007, come una delle sette meraviglie del mondo moderno (unica in Europa); il Cupolone, la cupola della Basilica di San Pietro in Vaticano, che domina tutta la città e simboleggia il mondo cristiano. Simbolo della città durante l’antichità era l’aquila imperiale, effigie militare; durante il Medioevo era il leone, animale emblema di supremazia.

RomaI “sette colli”
Secondo la tradizione, Roma fu costruita sopra sette colli, la cui identificazione si perde nella storia delle origini della città, lasciando ancora dubbi tra gli storici. Il nucleo centrale e antico della città è costituito dagli storici sette colli: Palatino, Aventino, Campidoglio, Quirinale, Viminale, Esquilino e Celio.

Il “biondo Tevere”
E’ così che veniva chiamato il dio fiume nelle elegie dell’antica Roma, un dio al quale si doveva rispetto e amore e così è rimasto, in un certo senso, nell’immaginario dei romani. Con il tempo, però, essi ne hanno perduto il contatto diretto sebbene il fiume sia rimasto la cintura che divide la riva sinistra , ossia il centro storico, dalla destra ossia quella che una volta era chiamata la periferia. vedi la guida di Roma


Banner TraveltoolCerca altre offerte volo + hotel qui
Potrai creare il tuo pacchetto vacanze, dall'hotel al volo, aggiungendo altri servizi quali i transfer, una visita ad un museo, un'escursione e tanto altro con pochi click e in tutta sicurezza, potendo sempre contare su un'assistenza dedicata h24.



in collaborazione con Ticketstation e Traveltool T.O.